skip to Main Content

Andare a scuola ben equipaggiati

I genitori e i figli hanno percorso insieme più volte il percorso casa-scuola e hanno sperimentato varie situazioni. La fase di preparazione comprende anche il giusto equipaggiamento.

Il percorso casa-scuola «cambia» di giorno in giorno. A causa dell’alternarsi delle stagioni, delle condizioni atmosferiche, delle varie ore del giorno o di condizioni di traffico particolari, anche la stessa strada offre sempre nuove sfide. E lo stesso vale per i pericoli. È quindi importante avere il giusto equipaggiamento per andare a piedi a scuola.

Importante: visibil

Stando alle statistiche, molti incidenti stradali lungo il percorso casa-scuola avvengono tra ottobre e febbraio. Con il buio, la penombra e le cattive condizioni atmosferiche, i conducenti vedono meno bene i bambini. Abiti chiari, il triangolo di sicurezza sopra la giacca e strisce riflettenti sullo zainetto migliorano la riconoscibilità.

Prudenza: kickboard (monopattino)

In linea di principio, è consentito andare a scuola con il kickboard. La maggior parte dei cantoni consiglia però di non utilizzare in nessun caso i kickboard o altri mezzi simili a veicoli prima della terza elementare, perché non sono adatti per i bambini più piccoli. Se vengono utilizzati, i genitori devono fornire istruzioni chiare in merito: portare a mano o spingere il kickboard in corrispondenza degli attraversamenti pedonali e procedere lentamente sulle discese più ripide.

Esercitarsi preliminarmente: bicicletta

Le regole per l’uso della bicicletta per recarsi a scuola variano da comune a comune. In molti casi, la polizia stradale esegue un «esame» sulle capacità di controllo della bici per i ragazzi tra la quarta elementare e la prima media. I ragazzi possono poi solitamente percorrere in sicurezza il percorso casa-scuola seguendo i tratti consigliati e, quindi, sistemati per tale scopo. È importante che i bambini siano in grado di muoversi liberamente con il triciclo o il monopattino nella loro zona di residenza per esercitare le abilità motorie e l’equilibrio.

Back To Top